CONSIGLI DI LETTURA per il mese di SETTEMBRE 2021

… dal Centro per la famiglia


Ogni libro è un viaggio, e l’unico bagaglio che portiamo con noi è l’immaginazione.                                          (Cit.Fabrizio Caramagna]

 Un invito, rivolto a bambini/e, ragazzi/e e adulti, a riscoprire la bellezza e la magia della lettura… in questo periodo di pandemia E NON SOLO!
Leggi un libro per evadere, per conoscere, perché ti faccia compagnia, per riflettere, per scoprire ed esplorare nuovi mondi e storie, per divertirti, per lasciarti ispirare, per rilassarti, per cercare e ritrovare te stesso, per……… ogni motivo è un buon motivo per leggere!
 
Perché fa così bene leggere?
Diverse ricerche attestano l’importanza e i benefici della lettura ad ogni età.
Un po’ di tempo ogni giorno dedicato alla lettura, da parte di persone di tutte le età, permette di allenare la capacità di concentrazione e di attenzione, migliorare il linguaggio e la scrittura, accrescere le proprie conoscenze, stimolare la capacità di ragionare, pensare e riflettere, potenziare la memoria, mantenere attivo e reattivo il cervello, rilassare il corpo e la mente.
Un’ampia letteratura e studi scientifici mettono in evidenza anche la fondamentale importanza della lettura a voce alta in famiglia da parte di mamma e papà con bimbi molto piccoli in età prescolare. Questa buona pratica (frequente e di qualità) apporta infatti svariati vantaggi come, solo per citare alcuni esempi, l’aumento dell’ampiezza del vocabolario espressivo, la stimolazione del linguaggio, il potenziamento delle capacità di ascolto attivo, la sollecitazione della comprensione narrativa e del pensiero critico… oltre che favorire la calma e la tranquillità.
Di seguito qualche consiglio PER IL MESE DI SETTEMBRE…                               
per una buona e piacevole lettura per BAMBINI/E, RAGAZZI/E, ADULTI.
CONTINUA A SEGUIRCI… ogni mese troverai nuovi titoli!
ANIMALI DOMESTICI Coccole e Coccole (libricino cartonato),Ediz. Macrojunior, 2016
Dai cuccioli di animali domestici a quelli della fattoria. Li sai riconoscere? A tutti i cuccioli piace giocare e farsi coccolare. Toccali e diventa loro amico!
ETA’ DI LETTURA: da 18 mesi.

STORIA DI UNA LUMACA CHE SCOPRI’ L’IMPORTANZA DELLA LENTEZZA,Luis Sepùlveda,Ediz. Guanda, 2013
Le lumache che vivono nel prato chiamato Paese del Dente di Leone, sotto la frondosa pianta del calicanto, sono abituate a condurre una vita lenta e silenziosa, a nascondersi dallo sguardo avido degli altri animali, e a chiamarsi tra loro semplicemente “lumaca”. Una di loro, però, trova ingiusto non avere un nome, e soprattutto è curiosa di scoprire le ragioni della lentezza. Per questo, nonostante la disapprovazione delle compagne, intraprende un viaggio che la porterà a conoscere un gufo malinconico e una saggia tartaruga, a comprendere il valore della memoria e la vera natura del coraggio, e a guidare le compagne in un’avventura ardita verso la libertà. Un nuovo indimenticabile personaggio entra nella galleria di Luis Sepùlveda. Un’altra storia memorabile, che insegna a riscoprire il senso perduto del tempo.
“Gli umani non avevano l’abitudine di muoversi a piedi, era un sistema troppo lento per loro e preferivano usare animali di metallo che, più erano rapidi, più suscitavano ammirazione e invidia.”

LA SCUOLA NEL BOSCO Pedagogia, didattica e natura,Michela Schenetti, Irene Salvaterra, Benedetta Rossini,Ediz. Erickson, 2015
Nel bosco i bambini si muovono tra gli alberi, inventano dal nulla, giocano con i materiali naturali, imparano l’uno dall’altro in un ambiente ricco di stimoli, senza tempi e modalità imposti. A partire dal crescente interesse per “le scuole nel bosco”, un modello educativo in continua crescita in Europa e non solo, il testo presenta una panoramica sullo stato dell’arte degli studi più recenti sull’argomento. In particolare, è approfondito il tema della pedagogia del bosco muovendo da un’esperienza di ricerca compiuta dalle autrici all’interno di alcuni servizi per l’infanzia. Emerge con diversa intensità l’urgente bisogno di un contatto diretto con la natura e di esperienze per viverla in modo continuativo.
Un libro da –rileggere- anche alla luce di quest’ultimo anno di pandemia: uno strumento di riflessione per ripensare le pratiche nei servizi educativi e scolastici… per ripensare e costruire percorsi di educazione attiva a partire da un’immersione nel bosco per arrivare a contaminare nidi e scuole dell’infanzia.
“Non si tratta di apprendere nella natura ma dalla natura, tramite l’esperienza e il contatto diretto.”
contattaci